Casello A22 – e perdita fermata treni veloci

A22 ora manca solo il casello 31 gennaio 2016

Nell’articolo pubblicato dal quotidiano nemmeno un accenno alle barriere fonoassorbenti, speriamo che gli interventi per il casello di uscita e la circonvallazione non vadano ad assorbire le risorse per le barriere fonoassorbenti. Nell’articolo si parla di come Bressanone sia agevolata logisticamnete dal passaggio dell’asse del Brennero e di come la città debba subire anche il rovescio della medaglia,  e null’altro.  Quelli come me che di agevolazioni non hanno avuto nulla e di rovesci della medaglia moltissimi gradirebbero da parte di questa amministrazione comunale  una conferma di quanto detto da Pardatscher amministratore A22 riguardo alle priorità per Bressanone. Invece  nessun cenno, non esistiamo, si parla solo di casello di uscita, circonvallazione e di un problema che si porrà nel prossimo futuro riguardo alla ferrovia.

… “fatta la circonvallazione e il casello autostradale la città può dirsi completamente servita dalla viabilità maggiore. Soffrirà forse solo per la perdita della fermata dei treni veloci, visto che il Bbt diretterà i grandi attraversamenti su Fortezza, mentre Bressanone resterà vitale come snodo per la mobilità regionale su rotaia, gestendo il traffico dalla Pusteria per Bolzano o il Brennero.”

Speriamo che anche tutti i treni merci che transitano  la notte viaggino anche loro in galleria e che il Tunnel di base non rappresenti solo una devastazione del territorio e un inquinamento ambientale per i treni veloci- Alla riunione di marzo 2015 a Bolzano sul Benessere lungo l’asse del Brennero, qualcuno ha sollevato il problema che il tunnel di base sarà limitato solo al transito dei treni veloci, una nuova TAV e che chi si illudeva che anche i treni merci usassero il tunnel si sbaglia, quelli continueranno a sferragliare sulla vecchia linea ferroviaria.

Il rumore provocato da questi treni é veramente disturbante. Gli abitanti della zona sono abbandonati a loro stessi e nessun intervento anche per la sostituzione di finestre e vetri antirumore viene sovvenzionato. La provincia prevede un rimborso del 30% solo se la spesa complessiva supera i 6.000 euro. Se ne spendi 3000 ti devi arrangiare.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...