A22 Ennesima promessa di costruzione di barriere

Articolo pubblicato sul quotidiano Alto Adige il 3 febbraio 2017 Barriere A22

 

cropped-img_9747.jpg

Secondo l’articolo del quotidiano Alto Adige, nell’arco di due anni lungo l’intero tratto autostradale saranno costruite  barriere antirumore che diminuiranno il rumore fino a 18 decibel e inoltre contribuiranno anche ad abbassare il livello nell’aria di Pm10 e di NO2.

Secondo il progetto le nuove barriere anti-rumore saranno 6, quasi cinque chilometri di nuovi pannelli per un costo di 16,5  milioni di euro. Secondo l’articolo sembra che i lavori inizieranno quest’anno per concludersi nel giro di 2 anni, quindi nel 2019. Walter Pardatscher, AD dell’A22 si è detto soddisfatto del progetto iniziato nel 2012 e lo considera risolutivo del problema inquinamento atmosferico e acustico nonostante affermi che il traffico previsto  nei prossimi anni aumenti.

I dettagli del progetto secondo l’articolo del quotidiano:”Gli impianti, che attualmente proteggono l’abitato di Bressanone, (Bressanone nord, Via Castelliere – Kinderdorf, Via Velturno e la Mara), sono tra i primi realizzati da A22 negli anni ’94 e ’97 – ha detto Costa – Il nuovo progetto prevede la loro sostituzione: le barriere saranno innalzate e prolungate e in carreggiata sud ne saranno realizzate due di nuove». Le barriere dovrebbero portare ad una riduzione dei livelli massimi di inquinamento acustico consentiti dalla legge di 10,6 decibel di giorno e a 6,3 decibel di notte, porterebbero inoltre ad elevare standard di sicurezza e grazie alla loro altezza  da 4 a 8 etri diminuiranno i Pm10 e NO2.

Tutti soddisfatti i nostri amministratori, speriamo lo siano anche i cittadini, quelli che subiscono da vicino, il pesante inquinamento.

Differenti le scelte per Varna, a pochi chilometri a nord di Bressanone dove il Sindaco del paese (molto attento ai bisogni dei cittadini) e i cittadini chiedono l’incapsulamento dell’A22 sostenuti dal Presidente della Provincia di Bolzano. Solo una galleria è veramente risolutiva e riduce oltre al rumore l’inquinamento atmosferico. Due pesi e due misure, come sempre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...